Hygge: 3 decorazioni invernali.

Io ho già fatto ammenda nell’ultima newsletter: non sono una fan dell’addobbo natalizio, eppure, dare calore e morbidezza alle case è la mia specializzazione. 

Questo articolo non è dedicato (solo) ai  piccoli Grinch come me, ma a tutti gli Abitanti che intendono dare una carezza di calore alla propria casa che duri tutto l’inverno, che ti accompagni morbidamente verso la primavera, celebrando una stagione non amatissima ma che vanta la sua magia: l’inverno.

Hygge: 3 decorazioni invernali

Cosa vuol dire Hygge?

Tempo fa ho scritto un articolo in cui ti raccontavo di questa “filosofia danese di abitare”, perchè Hygge è un termine difficile da tradurre in italiano, ma si riferisce al godersi la casa in buona compagnia, in un’atmosfera calda, intima e coccolosa.

Il vessillo della folosofia Hygge è la luce delle candele e lo slow living, il vapore di una tisana calda e la morbidezza della lana, specialmente dei calzini su un bel tappeto morbido!

Come vivere Hygge?

Ebbene, abbiamo capito che è un termine danese, più o meno intraducibile, e che riguarda la casa e l’inverno. Ma come lo portiamo alla pratica?

Ecco, è della parte pratica che volevo occuparmi in questo articolo, e voglio darti 3 suggerimenti pratici per dare quel tocco Hygge anche a casa tua.

Hygge: sensi e convivialità.

Se vuoi mettere in pratica Hygge in casa tua la prima cosa da fare e concentrarti sui sensi che ti danno più piacere. 

La luce della candela regnerà incontrastata su qualsiasi cosa farai, ma assicurati di stabilire qual’è il senso che ti fa connettere di più con il senso di accoglienza, di coccola, appartenenza, condivisione e calore.

Fatto questo piccolo passo introspettivo, è il momento di seguire i miei 3 consigli per una decorazione invernale perfettamente Hygge!

 

1- Ghirlande profumate.

1 Ghirlande profumate. 

Accarezzano vista e olfatto e sono la vera e propria celebrazione dell’inverno. 


Se vuoi realizzare delle ghirlande vegetali bellissime e sostenibili, puoi utilizzare le potature di con conifere ed altre sempreverdi da siepe, come l’Alloro, il Bosso e la Fotinia, unendo anche piccole pigne, fiori e frutti essiccati, ma anche nastri e rametti raccolti dal sottobosco.
 

Molte piante tra queste sono in grado di emanare un delicato profumo di resine ed olii essenziali, ma l’idea in più è quella di vaporizzarle delicatamente con una composizione in cui avrai disciolto in acqua le tue essenze preferite.

La mia ricetta? Per un’ atmosfera Hygge all’ennesima potenza, scegli note calde ed avvolgenti come la cannella e il chiodo di garofano uniti ad un agrume delicato come il mandarino: sarà subito magia!

A proposito di ghirlande, se sei in cerca di ispirazione quì trovi una mia selezione d’immagini niente male.

 

2 Decorare le finestre.

2 Decorare le finestre.

Forse anche qualcuno di voi lo ha fatto almeno una volta da bambino vero? 
E’ una cosa tanto semplice quanto d’effetto: decorare i vetri delle finestre con il pennarello bianco. 
Quì puoi davvero spaziare con la fantasia: dal lettering calligrafico con le tue citazioni preferite, ai paesaggi innevati, cristalli di ghiaccio, renne…l’immaginario è praticamente infinito.

 

Ti basterà munirti di un pennarello bianco come questo adatto alle superfici di vetro, e ispirarti con una delle mie gallerie!

Lana ed ecopelliccia

3 Lana ed ecopelliccia.

C’è qualcosa di più hygge di poggiare i piedi scalzi su un tappeto di calda ecopelliccia o sprofondare su un divano pieno di cuscini di lana? 

Il mio suggerimento pro è quello di pensare a questi tessuti come un vero e proprio abito stagionale per la casa ovvero pensando a plaid, cuscini, tappeti e tende come fossero parti di un unico “vestito”, di cui scegliere accuratamente il colore, i pattern e le sensazioni tattili.

Così sei sicuro di ricreare un effetto Hygge coinvolgendo la vista, il tatto e l’udito.
Sì, l’udito! Quando in una stanza hai molti tessuti morbidi dove poggiare i tuoi passi tutti i rumori si ridimensionano, diventa tutto più gentile…provare per credere!

Fare insieme.

Fare insieme.

Visto che Hygge non è soltanto un’estetica ma è una modalità di vivere gli interni in inverno, tutto è pensato nell’ottica della condivisione e della convivialità: con la propria famiglia, i compagni, gli amici e gli animali. 

 

Quindi pensa a questi tre suggerimenti decorativi come tre attività da fare insieme a qualcuno, magari al lume di candela o davanti al caminetto, con delle tisane fumanti, un buon aroma di cannella, musica in sottofondo e….ovviamente calzini di lana! 😀

Condividimi!

Condividimi!

ritratto

Silvia Ramalli.

Sono una Stilista d’interni, ovvero coccolo case e abitanti. 

Sono esperta nello scovare e far sbocciare l’armonia nascosta delle case e aiutarti a trasformarle in posti che ti fanno stare bene davvero, anche se hai un piccolo budget.
Nel tempo libero amo annodare macramè, camminare per boschi e scoprire posti nuovi, sempre con un pò di musica nelle orecchie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *